MINACCIA COMPAGNA E FIGLI. CINQUANTUNENNE DI AVEZZANO ARRESTATO DAI CARABINIERI

L'uomo, un operaio edile, nella serata di ieri ha cercato di aggredire i familiari dopo una lite per futili motivi

AVEZZANO – Arrestato in piena notte dopo aver tentato di aggredire e colpire la compagna ed i figli, cinquantunenne di Avezzano arrestato dai Carabinieri.

CARABINIERI AVEZZANO ARERSTO KOSOVAROI fatti sono avvenuti ieri poco prima delle 23. L’uomo aveva avuto una lite con la sua compagna e, in preda all’ira, ha afferrato un coltello e avrebbe minacciato la donna e poi i due figli maggiori. Quindi avrebbe avuto uno scontro anche con l’altra figlia e una nipote.

Visto il degenerare di tutta la situazione, sono stati fatti intervenire i Carabinieri del Nor della Compagnia di Avezzano, agli ordini del Capitano Pietro Fiano e del Tenente colonnello Bruno Tarantini, che hanno bloccato il cinquantunenne portandolo in caserma.

Nella stessa sede dell’Arma, quindi, sono stati sentiti la donna, che ha poi sporto denuncia contro l’arrestato, e i due figli che hanno confermato la dinamica dei fatti, avvenuti poco prima in casa, ai militari.

MAURIZIO CERRATO 1

Maurizio Cerrato

A seguito di accertamenti ulteriori anche all’interno dell’abitazione, quindi, i Carabinieri hanno provveduto ad arrestare il cinquantunenne di Avezzano che è stato ristretto in carcere. A suo carico le accuse di maltrattamenti in famiglia, minaccia e aggressione.

La sua posizione sarà vagliata dal Sostituto procuratore della Repubblica di Avezzano, dottor Maurizio Maria Cerrato.