GAETA ILLUDE. AVEZZANO CALCIO TRAVOLTA NELLE MARCHE

70124591_1295488090619257_3289595510196797440_n

AVEZZANO – Al “Comunale di Civitanova Marche” l’Avezzano Calcio prende la prima batosta stagionale. Risultato travolgente per i biancoverdi, che si illudono con il vantaggio, ma vengono spazzati via dal ritorno dei marchigiani.

Sangiustese avversaria ostica, si sapeva prima della gara. Ciononostante, mister Mecomonaco, come detto ai nostri microfoni domenica scorsa, cerca di ripartire da ciò che di positivo si era visto nell’esordio stagionale.

Gara meno “tattica”, meno fasi di studio e squadre subito all’attacco. Non passa molto, e i marsicani trovano il vantaggio su un’azione ben orchestrata in attacco che viene interrotta dalla difesa dei padroni di casa con un fallo da rigore. Sul dischetto Gaeta fa subito 1-0, battendo il portiere avversario.

Dopo il rigore l’Avezzano cala la tensione e gli avversari trovano il pareggio col giovanissimo Niane ed è 1-1.
Partita molto offensiva, al 35° arriva già il terzo gol che porta in vantaggio i marchigiani con un altro rigore, battuto da Pezzotti. Fanti non può nulla e vantaggio Sangiustese.

Prima della fine del primo tempo la Sangiustese trova il terzo gol e sfiora addirittura il quarto; il terzo gol è ad opera di Mingiano: il centrocampista chiude un’ottima azione marchigiana ed è 3-1.
Nel finale di primo tempo Fanti salva il salvabile: altro rigore per i padroni di casa, ma grande parata del portiere dei marsicani.

Nel secondo tempo si spera in un ritorno dell’Avezzano, ma la squadra non rientra mai veramente in campo con la testa. Nell’ultima mezz’ora la Sangiustese dilaga e si completano due doppiette. La prima è di Niane, la seconda è di Mingiano. Avezzano k.o. e 3 punti ai marchigiani.

Il campionato è appena iniziato, ma di sicuro certe sconfitte si fanno sentire, magari più nello spogliatoio ed in campo che nella classifica. Mister Mecomonaco dovrà trovare il modo di rimettere il treno sui binari, altrimenti nonostante i numerosi innesti si rischia una stagione come quella passata, a fronte di un mercato che sicuramente fa guardare ad altre zone della classifica.

70124591_1295488090619257_3289595510196797440_n70319471_1295543147280418_1261975770838859776_n (1)69608687_1295543173947082_8469591519626526720_n70167679_1295559553945444_3671993606954024960_n