AVEZZANO : IL COMMISSARIO PASSEROTTI RIAPRE GLI INCROCI DI CORSO DELLA LIBERTÀ E VIA TRIESTE

COMUNICATO STAMPA

AVEZZANO – Per opportuna informazione si comunica che il Commissario Straordinario, in data 20 settembre 2019, con provvedimento assunto con i poteri della Giunta, ad esito di reiterate richieste pervenute da componenti di varie categorie sociali e delle attività economiche, ha disposto  la revoca della deliberazione  n. 180 dell’8 giugno 2009 con la quale la Giunta Comunale pro tempore  aveva istituito la cd  pedonalizzazione di Corso della Libertà.

L’amministrazione comunale  promotrice della suddetta deliberazione di pedonalizzazione  nonché quelle in carica nelle successive consiliature (2012/2017 – 2017/2019) non hanno mai dato attuazione agli indirizzi formulati nel citato atto deliberativo,  disponendo, viceversa, prima una sospensione formale (delibera di G.C. n 407/2011) e poi una sospensione de facto protrattasi fino alla data odierna.

Nel lasso di tempo decorrente dal giugno 2009 ad oggi,  è stata data  esecuzione ad una serie di interventi tecnici che  hanno modificato  in maniera sostanziale, le condizioni della circolazione e della sicurezza stradale e più in generale il sistema della mobilità, dell’ambiente e dell’assetto urbanistico di Corso della Libertà.

Tali modifiche hanno comportato l’effetto che  le prescrizioni contenute  nella delibera n 180/2009 non risultassero più coerenti con le finalità che si intendevano perseguire e comunque non più confacenti al raggiungimento degli interessi pubblici sottesi all’originario provvedimento ed in particolare al proiettato interesse pubblico della  fluidificazione della circolazione e parallela riduzione dei fenomeni di congestione del traffico.

Con la revoca della delibera n. 180/2009 adottata sulla scorta delle risultanze delle relazioni e dei pareri unanimi formulati dai Settori competenti  (LLPP – Viabilità –  Polizia Locale – Segretario Generale – Servizio Avvocatura  ), il Commissario straordinario oltre a dare certezza alle procedure amministrative pendenti,  ha posto le condizioni per la elaborazione di uno studio  di  revisione dell’intero sistema della circolazione stradale con particolare riferimento all’aggiornamento e alla redazione di un nuovo Piano generale urbano del traffico, che  possa consentire,  ove possibile, di individuare eventuali zone da pedonalizzare tenendo  in debita considerazione le modificazioni  strutturali delle strade e delle opere pubbliche, nonché quelle collaterali della viabilità e di tutela dell’ambiente.

Pertanto  ai fini di attivare tale processo di aggiornamento ed elaborazione  del nuovo P.U.T., contestualmente all’adozione della deliberazione di revoca, è stato dato mandato ai Dirigenti degli Uffici competenti ( Dirigente Comandante della Polizia Locale – Dirigente del Settore Ambiente/Verde  e Viabilità e Dirigente del Settore Edilizia Pubblica/LL.PP. e Infrastrutture)  di avviare tale processo  di aggiornamento convocando un tavolo di confronto con i vari soggetti interessati.

Contestualmente si procederà a cura del Servizio LL.PP. d’intesa col Comando di Polizia Locale e col Servizio Viabilità alla riapertura al traffico veicolare degli incroci  di prossimità con Piazza Risorgimento, con limitazioni unicamente di peso e velocità di transito.