CALCIO. SI SALVANO SOLO PESCARA E TERAMO, DISASTRO PER AVEZZANO E CELANO

AVEZZANO – Nell’ennesimo cupo week-end del pallone Abruzzese, brillano solo gli Adriatici ed il Teramo, mentre per tutte le altre solo delusione o al massimo pareggi.

Ma andiamo per ordine, partendo dal Pescara di mister Zauri, che sabato pomeriggio all’Adriatico Cornacchia asfalta il Pisa per 3-0, in una gara che ancora una volta fa rimpiangere le deludenti prestazioni, soprattutto, fuori delle mura amiche.
Borrelli, Galano e Pepin portano i Biancazzurri a quota 16 in classifica a soli 5 punti dal Benevento capolista.
Allo stadio Gran Sasso de L’Aquila il Celano subisce l’ennesima sconfitta, questa volta contro i locali per 3-2, dopo aver chiuso in vantaggio per 1-0 un’incoraggiante primo tempo.
Di Gaetano ed Ettorre non bastano ad avitare il tracollo nella ripresa, con gli avversari che vanno a segno con Zanon e 2 volte con Maisto.
Biancazzurri ora sestultimi a 9 punti ed in piena zona playout, con il prossimo turno che vede i ragazzi di Ciaccia inpegnati nello scontro diretto contro l’Amiternina Scoppito.
In serie D girone F l’Avezzano, ora terzultimo in classifica, subisce ancora una sconfitta in casa contro il Matelica.
Nella ripresa i marchigiani vanno a segno con Moretti e per i biancoverdi e’ notte fonda, crediamo francamente, che a questa squadra serva ben più che un cambio di allenatore. Domenica prossima  contro il Porto S.Elpidio, settimo in classifica, capiremo se questa settimana, la squadra, riuscira a compattarsi e venir fuori da una situazione che puo’ diventare davvero molto drammatica.
Sempre nello stesso girone pareggi per 1-1 fra Pineto e Vastese e 2-2 fra Sangiustese e Chieti, mentre il Giulianova soccombe a Campobasso per 2-0.
Vincono il Notaresco che batte per 2-1 l’Agnonese e Vastogirardi che supera il Cattolica per 3-2.
Ilari, nel primo tempo, segna per il Teramo che batte per 1-0 il Bisceglie, e si porta al settimo posto in classifca, confermando il buon momento di forma.
Sappiamo tutti come è chiamato il mese di Novembre, speriamo pero’ di vedere le nostre squadre resuscitare!