AVEZZANO RUGBY: LA SFIDA CON IL MESSINA, DOMENICA ALLE 11 E 30

AVEZZANO – Dopo la quarta vittoria su quattro partite in campionato l’Avezzano rugby cerca il quinto risultato utile consecutivo domenica in casa contro il Messina alle 11 e 30.  “ I risultati del lavoro iniziano a vedersi ma la strada è ancora lunga – ha detto il tecnico giallonero, Pierpaolo Rotiliodobbiamo allenarci al meglio per poter essere competitivi la domenica contro chiunque – ha sottolineato Rotilio – e contro i siciliani sarà un buon banco di prova per vedere i miglioramenti fatti in settimana, e per recuperare magari qualche altro punto rispetto alle compagini di alta classifica”.  L’entusiasmo è evidente ed è caratterizzato anche dalle ottime prestazioni di tutte le giovanili a partire dall’under 18 che domenica scorsa ha battuto nel derby L’Aquila.

Nonostante tutto il capitano dei gialloneri Michele Costantini rimane con i piedi per terra. “ Stiamo dimostrando il nostro valore – ha dichiarato in settimana la terza linea – ma è necessario continuare a lavorare con intensità e concentrazione per migliorare il nostro piano di gioco”.

Il lavoro svolto nel corso di tutta l’estate con il preparatore atletico Domenico Ciaccia sta producendo i risultati sperati in maniera trasversale; i miglioramenti sono concreti in tutti i settori compreso quello del vivaio che continua a crescere di numeri e qualità. “ Abbiamo l’opportunità di portare avanti il campionato da protagonisti – ha evidenziato Costantini – ma non dobbiamo abbassare la guardia perché siamo consapevoli di dover affrontare squadre che già da qualche anno puntano alla promozione in serie A”.

Soddisfatto di tutti i risultati conseguiti è anche il presidente Seritti.Sono orgoglioso di tutti i nostri atleti e di tutte le persone che orbitano intorno al nostro movimento – ha detto Seritti – perché se oggi siamo a questo livello è anche grazie a loro che svolgono un lavoro concreto che si ripercuote su tutto l’andamento societario”.

Domenica la direzione di gara è stata affidata al fischietto romano Markus Dosti.

Annunci