TRASACCO. CARO BABBO NATALE NESSUN GIOCATTOLO “VOGLIO CHE LA MIA MAMMA GUARISCA”, LA COMMOVENTE RICHIESTA DI UNA BIMBA

COMMOVENTE RICHIESTA DI UNA BIMBA A BABBO NATALE

Questa è una di quelle storie che toccano il cuore e che ti commuovono fino alle lacrime. E’ quanto è accaduto a Luana Di Berardino, incaricata dall’Amministrazione comunale di Trasacco di impersonare Babbo Natale, insieme al suo pony Pegaso, durante le manifestazioni natalizie dedicate ai bambini

TRASACCO – Lo scorso 23 dicembre Luana Di Berardino, nei panni di Babbo Natale, era in Piazza Matteotti per raccogliere le letterine dei bambini e per farli divertire cavalcando il suo Pegaso. Un pomeriggio gioioso e in festa per tutti i piccoli partecipanti che hanno imbucato la letterina piena dei loro desideri nella cassetta di Santa Claus. Diminuita la folla Luana ha fatto un giro intorno alla piazza con il pony per farlo vedere anche ad altri ragazzini quando, all’improvviso, si è vista venire incontro una bambina mentre chiamava “Babbo, Babbo”. La donna le ha chiesto se volesse darle la letterina o se volesse fare un giro sul pony, ma la bimba non voleva nulla di tutto questo: “Babbo – ha detto – devo chiederti una cosa grande, quest’anno voglio trascorrere il Natale con la mia famiglia e voglio che mamma guarisca dal cancro”.

A queste parole Luana, commossa dalla inaspettata richiesta ricevuta, non è riuscita ad emettere parola ed è scoppiata in lacrime. “Perché piangi? Non puoi farlo?” ha chiesto la bimba a Babbo Natale abbracciandolo e stringendogli forte le mani con le sue. “Con voce commossa e a stento – racconta Luana – le ho risposto che avrei fatto il possibile per realizzare questo suo desiderio. E’ stata una cosa che mi ha sconvolto e che mi ha davvero toccato. Ciò che mi è rimasto impresso – conclude – sono stati il suo sguardo e il modo di abbracciarmi forte”. La bambina è poi andata via, contenta della risposta ricevuta da Babbo Natale.

Non ha voluto giocattoli, non ha voluto cavalcare il pony Pegaso: nulla di tutto questo per lei ha importanza, il regalo più grande è che la sua mamma guarisca da quel brutto male che chiamiamo cancro. La speranza è in un miracolo di Natale, con l’augurio che la signora torni presto in salute e possa trascorrere serenamente le future festività insieme alla sua bimba.

 

COMMOVENTE RICHIESTA DI UNA BIMBA A BABBO NATALE