IL PRINCIPE E LA VERITA’ A TAGLIACOZZO

TAGLIACOZZO – Con la riapertura del Teatro Talia riprende anche la programmazione dedicata ai giovani che prevede quest’ anno, nel lungo calendario fino ad aprile, la presenza delle Compagnie: LA FONTEMAGGIORE , TIEFFEU, NATA TEATRO, TEATRO DEL DRAGO, ATTICREP S.ANTONIO (TEXAS), TAM TEATROMUSICA, TERRAMMARE TEATRO , COMPAGNIA BELLA, TEATRO VERDE, TEATRO DEI COLORI.
Primo spettacolo della rassegna: 6 febbraio 2020 ore 11,00 la Fontemaggiore presenta Storia del Principe alla ricerca della Verità.

Regia Enrico De Meo
con Emanuela Faraglia,Nicol Martini, Giancarlo Vulpes
aiuto regia Benedetta Rocchi
scenografia Frediano Brandetti, luci Pino Bernabei, Luigi Proietti
tecnico di scena Lanfranco Di Mario

Parlare di Verità ai bambini… ma quale Verità? E cos’è? Ne esiste una sola, assoluta? È sempre giusto dirla? O esistono le bugie a fin di bene? E allora… da dove cominciare? Da un viaggio, sì, da un viaggio alla ricerca della Verità e del suo contrario, perché non si conosce la luce senza trovare il buio, né il coraggio senza conoscere la paura. Il peregrinare di un uomo, che veste i panni di un principe impavido, pronto ad affrontare mille avventure per trovare la Verità… quella Vera! Ecco dunque il viaggio di un eroe che eroe non è, dove non si va da nessuna parte se non dentro di sé. Lo spettacolo è un gioco di scatole cinesi, in cui ci si ritrova a vagare tra storie filosofiche ma concrete. Un viaggio interiore intrigante e divertente in cui si affrontano domande universali attraverso il gioco del teatro. “Il giovane principe e la verità”, di Jean-Claude Carrière, è un testo di teatro per ragazzi, ispirato a una storia popolare indiana, “La menzogna della verità”, che lo stesso autore riporta nella sua raccolta di storie. È la storia di un giovane principe che, spinto dal desiderio di sposare una bella contadina, è costretto dal padre della giovane a girare il mondo alla ricerca della verità. Solo così darà il suo permesso al matrimonio. Durante il suo viaggio il giovane principe scopre che sono in molti quelli che cercano la verità; qualcuno dice di averla incontrata ma nessuno però è riuscito a soddisfare il suo bisogno di conoscerla veramente, perché alla fine la verità rimane sempre sconosciuta.