VERTICE TRA I SINDACI DEI COMUNI MONTANI DELL’ALTOPIANO DELLE ROCCHE. SI PENSA AD UNO STOP TOTALE DELLE USCITE ALL’APERTO

Si pensa anche ad ordinanze comunali che vietino passeggiate e sport all'aperto.

OVINDOLI –  Oggi pomeriggio i sindaci dei comuni di Ovindoli, Rocca di Mezzo, Rocca di Cambio e Lucoli si sono riuniti presso la sede del Comune di Ovindoli per organizzare strategie condivise volte ad aumentare il controllo sul territorio, visto l’evolversi dell’emergenza Covid-19.
I quattro sindaci hanno convenuto nel mettere in atto tutte le prevenzioni, indicate nel dpcm, per garantire la massima sicurezza dei cittadini.

L’intenzione è quella di giungere ad un livello di coordinamento massimo tra i paesi limitrofi che, negli ultimi periodi, hanno visto l’arrivo di molte persone dal Lazio. Si consideri che i carabinieri di Ovindoli, anche nello scorso fine settimana, hanno sporto altre denunce che si aggiungono a quelle già effettuate due settimane fa.

I sindaci, per salvaguardare la salute di tutti i cittadini dei comuni montani dell’Altipiano, attraverso un ulteriore appello invitano chiunque non rientri nelle condizioni previste dal Dpcm del 10 marzo 2020, a non soggiornare e a non visitare il territorio dell’altopiano delle Rocche e Lucoli: “metteranno in campo tutti gli strumenti per la salvaguardia della salute dei cittadini residenti sul territorio”.

Si sta discutendo anche, per i prossimi giorni, di una più che probabile azione volta a vietare passeggiate, bici e sport all’aperto.