COVID-19. TEDESCHI: “NESSUNA SFIDA CON LA REGIONE, SOLO UNA LEALE COLLABORAZIONE”

CERCHIO – La decisioni di alcuni primi cittadini di acquistare Test / Kit ha innescato una serie di reazioni e prese di posizioni, sulle quali interviene il Sindaco di Cerchio Gianfranco Tedeschi, il quale tiene a precisare quanto segue:

“A seguito dell’Articolo di giornale – IL CENTRO del 28.03.2020 – Giornalista Eleonora Berardinetti     –     Il MINISTERO :  Quei Kit sono pericolosi  D’AMARIO AVVERTE Tedeschi, Di Natale e Scoccia : si rischia procurato allarme”, spiega Tedeschi, “ ho ritenuto necessario scrivere  A S.E. IL PREFETTO DI L’AQUILA e al  PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE ON. MARCO MARSILIO, come istituzione locale la massima collaborazione. Ma per dovere, trasparente e leale collaborazione, ho segnalato  che questa mattina ho appreso dal giornale che il Ministero della Sanità afferma che  i Kit forniti al mio Comune sono pericolosi.  Di più ancora,   sempre dal  titolo apprendo che D’Amario:  avverte Tedeschi, Di Natale e Scoccia : si rischia il procurato allarme. Ma i sindaci vanno avanti e sfidano la Regione”.

Tedeschi non ci sta è ribadisce:  “nessuna sfida è aperta da parte mia con la Regione, al contrario solo una leale collaborazione. Come anche, NESSUN PROCURATO ALLARME, è stato attivato dallo scrivente, che anzi si trova a rispondere al Sig. D’Amario senza aver mai ricevuto nessuna comunicazione dallo stesso, ne scritta, ne telefonica.  Nel merito di Test / Kit rappresento che il Comune di Cerchio, dopo l’apertura del C.O.C. (Centro Operativo Comunale) ha richiesto di acquistare complessivamente (1.000 + 700) nr. 1.700 TEST/KIT (con certificazione marcata CE/IVD – Regolarmente registrato presso la banca dati Europea e Registrato presso il MINISTERO DELLA SALUTE con il numero progressivo 1936173),  per poter far fronte all’emergenza CONVID 19 – monitorando con dettaglio e uniformità il territorio comunale, con una attività di screening :

  1. Trattasi di un test “Sierologico” cioè va a vedere se l’individuo ha sviluppato gli anticorpi a seguito del contagio;
  2. Esiste un periodo, chiamato comunemente “periodo finestra”, durante il quale non c’è ancora produzione di anticorpi a seguito del contagio. Tale periodo e variabile tra i 3 e i 7gg. Pertanto se il test viene eseguito durante tale periodo il risultato sarà falsamente negativo;
  3. I kit forniti sono in confezione da 25 test. Ogni cassettina è un test e si esegue su sangue intero prelevato da digito-puntura. I pungi-dito NON sono inclusi nel kit;

TEDESCHI RIBADISCE CHE E’ “evidente che i test sierologici non possono sostituire i tamponi. Infatti non li sostituiscono ma li affiancano, perché è evidente a TUTTI che non è possibile effettuare tamponi a tappeto e poi anche ripeterli”.

I Test, nel nostro Comune, sono stati programmati a partire da Domenica 29 Marzo 2020, MA FINO A CHIARIMENTO CON TUTTE LE ISTITUZIONI COMPETENTI VENGONO SOSPESI, CHIEDO SOLO LA CORTESIACHE QUESTO CHIARIMENTO ARRIVI CON IMMEDIATEZZA, ENTRO LUNEDI  30 MARZO 2020”.

Ancora una volta, ho il dovere di ringraziare tutti i cittadini di Cerchio, per la vicinanza e per la collaborazione, mai venuta meno fino ad oggi. Insieme ed Uniti supereremo questa emergenza.

COMUNICATO STAMPA