A PESCARA L’INCONTRO CON IL SOTTOSEGRETARIO ALLE INFRASTRUTTURE E TRASPORTI

Settimio Santilli: "Il collegamento veloce ferroviario deve passare in Marsica"

PESCARA – Si è svolto nella città costiera, nella giornata di venerdì, un incontro fortemente voluto dal Senatore Luciano D’Alfonso, alla presenza del sottosegretario alle infrastrutture e trasporti Salvatore Margiotta ed una delegazione di sindaci che hanno rappresentato l’appena nato comitato per la velocizzazione della linea ferroviaria Roma – Pescara.

Al dibattito, tra gli altri, ha partecipato anche il sindaco di Celano, Ingegnere Settimio Santilli, portando l’attenzione sull’importanza della realizzazione urgente di un impianto irriguo nel Fucino, data l’enorme difficoltà che gli agricoltori riscontrano con la carenza di acqua, soprattutto nel periodo estivo, e l’attivazione della fibra ottica ad alta velocità nel territorio celanese.

Il collegamento veloce ferroviario Roma-Pescara deve passare per forza di cose in Marsica e specificatamente ad Avezzano che è il centro più grande” – ha esordito Santilli – “La Marsica dovrà avere la capacità e la lungimiranza di riorganizzare il trasporto interno verso Avezzano se tutti vorremo godere dell’alta velocità Roma-Pescara.

Ribadisco anche la necessità di realizzare finalmente l’impianto irriguo nel Fucino che non ammette più ritardi per futili questioni visto che parliamo di un’area agricola che rappresenta 1/3 del PIL abruzzese. I soldi, 50 milioni di euro, ci sono e devono essere spesi rapidamente al di là delle appartenenze politiche, non ci si sono più scuse che tengano.

“Sollecito” – ha concluso il sindaco –  “anche l’attivazione della fibra ottica ad alta velocità, importante, strategica e fondamentale per le scuole e le famiglie, per lo Smart Working e in generale per le nostre aziende. Non possiamo prescinderne ormai, ma bisogna velocizzare le attivazioni in Marsica se vogliamo gestire l’emergenza e il post-emergenza al passo coi tempi e in linea con le necessità della società civile”.