RIPRISTINATE LE ORE DI LAVORO DEI DIPENDENTI DELLA COOPERATIVA SOCIALE ACAPO NELL’APPALTO PRESSO LA ASL 1 AVEZZANO SULMONA L’AQUILA

L’AQUILA – Si è svolto ieri, presso la sede della Prefettura dell’Aquila, il tentativo obbligatorio di conciliazione successivamente alla proclamazione dello stato di agitazione delle lavoratrici e dei lavoratori della Cooperativa Sociale ACAPO, indetto dalle scriventi Organizzazioni Sindacali, a seguito della riduzione degli orari di lavoro che la Cooperativa aveva effettuato già dal 1 maggio u.s. in virtù della contrazione dei servizi richiesti dalla ASL 1.

Alla riunione hanno partecipato, oltre alle scriventi, una rappresentanza della ASL 1 Avezzano Sulmona L’Aquila (committente) ed un rappresentante della Cooperativa sociale.

Il tentativo di conciliazione si è concluso con esito positivo, in quanto si è convenuto, con formale impegno della ASL e della Cooperativa ACAPO, il ripristino immediato delle ore di lavoro precedentemente svolte da tutti i lavoratori nei vari servizi in appalto presso la ASL stessa e, conseguentemente, il recupero salariale in capo a ciascun lavoratore e a ciascuna lavoratrice.

La nostra battaglia ha riconsegnato alle lavoratrici ed ai lavoratori il riconoscimento dei propri diritti, ma continueremo a vigilare affinché vengano mantenuti gli impegni sottoscritti anche a tutela dei servizi pubblici che gli stessi svolgono.

 

 

 

Il Segretario Generale CGIL                                         Il Segretario Generale FP CGIL

Provincia dell’Aquila                                                       Provincia dell’Aquila

              F.to  Francesco Marrelli                                                 F.to  Anthony Pasqualone

 

COMUNICATO STAMPA