MEROLA (FP CGIL): TAMPONI/TEST SIEROLOGICI AL PERSONALE PENITENZIARIO DI STANZA IN ABRUZZO E MOLISE

Coinvolti i Governatori delle Regioni ed Autorità Sanitarie

ABRUZZO – Considerata l’escalation di casi positivi accertati nel nostro Paese e vista la  vulnerabilità  ambientale  delle  carceri,  la  FP  CGIL  Abruzzo  Molise  torna  nuovamente ad appellarsi alle Istituzioni, affinché vengano avviate attività  di prevenzione con indagini  (tamponi o test),  come già poste in essere nel mese di maggio scorso.

A  riferirlo  è  Giuseppe MEROLA  Coordinatore Regionale FP CGIL Abruzzo Molise –  Polizia Penitenziaria, che nei giorni scorsi ha inviato una missiva  ai  Governatori  Marsilio  e  Toma,  alle  Autorità  Sanitarie  territoriali,  al  Dipartimento  Amministrazione  Penitenziaria  e  Dipartimento  per  la  Giustizia Minorile e di Comunità.

Non  abbiamo  alcun  intento  di  incalzare  allarmismi  e  dare  opinioni  di  merito,  non  avendo  alcune  competenze  tecniche-scientifiche,  ma  la  preoccupazione è tanta  –    continua il sindacalista  –  e assolutamente non  possiamo sottovalutare il problema che, ormai da mesi,  specie nelle ultime  settimane,  sta  generando  un  ingente  numero  di  soggetti  positivi   al  Covid19.

Il  personale  penitenziario  è  esposto  ad  oggettivi  rischi  biologici  e  per  questo, come già fatto all’inizio del periodo epidemico, ci siamo appellati  per ogni valutazione  ed intervento  del caso, a tutela delle lavoratrici e dei  lavoratori – conclude Merola.

COMUNICATO STAMPA