AREE INTERNE E COMUNI MONTANI: LEGGE ANTI-SPOPOLAMENTO SOSTEGNO FONDAMENTALE AI PICCOLI COMUNI

L’AQUILA“La legge presentata ieri è un 𝐢𝐦𝐩𝐨𝐫𝐭𝐚𝐧𝐭𝐞 𝐞 𝐝𝐞𝐜𝐢𝐬𝐢𝐯𝐨 𝐬𝐭𝐫𝐮𝐦𝐞𝐧𝐭𝐨 𝐩𝐞𝐫 𝐬𝐨𝐬𝐭𝐞𝐧𝐞𝐫𝐞 𝐥𝐞 𝐚𝐫𝐞𝐞 𝐢𝐧𝐭𝐞𝐫𝐧𝐞, combattendo fattivamente lo spopolamento e rivitalizzando quello che è l’enorme patrimonio culturale, tradizionale e turistico dell’Abruzzo”.

Ad annunciarlo l’assessore regionale, con delega alle Aree interne e del cratere, Guido Quintino Liris.

“Con gli 𝐢𝐧𝐜𝐞𝐧𝐭𝐢𝐯𝐢 𝐚𝐥𝐥𝐚 𝐧𝐚𝐭𝐚𝐥𝐢𝐭𝐚̀, 𝐚𝐥𝐥𝐚 𝐫𝐞𝐬𝐢𝐝𝐞𝐧𝐳𝐚 𝐧𝐞𝐢 𝐛𝐨𝐫𝐠𝐡𝐢 𝐞 𝐚𝐥𝐥𝐚𝐩𝐞𝐫𝐭𝐮𝐫𝐚 𝐝𝐢 𝐚𝐭𝐭𝐢𝐯𝐢𝐭𝐚̀ 𝐢𝐦𝐩𝐫𝐞𝐧𝐝𝐢𝐭𝐨𝐫𝐢𝐚𝐥𝐢 la Regione dà un segnale di grande attenzione alle famiglie, ma anche ai piccoli Comuni che costituiscono un tesoro di inestimabile valore per tutto il territorio. Ringrazio il governatore Marco Marsilio e le altre componenti della maggioranza per aver compreso appieno l’importanza di questa misura e soprattutto la necessità di una strategia complessiva a sostegno di questa parte così importante dell’Abruzzo. Abbiamo inoltre già istituito un Osservatorio ad hoc che fungerà da stimolo per produrre ulteriori misure e potenziare quelle esistenti. Così come abbiamo già previsto e approvato nella seduta di giunta di ieri, la Strategia dell’Area Interna Valle del Giovenco – Valle Roveto, la Strategia dell’ Area Interna Gran Sasso- Subequana e lo schema dell’Accordo di Programma Quadro tra la Regione Abruzzo e Area Interna Val Fino-Vestina. 𝑳𝒆 𝒂𝒓𝒆𝒆 𝒎𝒐𝒏𝒕𝒂𝒏𝒆 𝒆 𝒎𝒂𝒓𝒈𝒊𝒏𝒂𝒍𝒊 𝒔𝒐𝒏𝒐 𝒂𝒍 𝒄𝒆𝒏𝒕𝒓𝒐 𝒅𝒆𝒍𝒍𝒂 𝒑𝒓𝒐𝒈𝒓𝒂𝒎𝒎𝒂𝒛𝒊𝒐𝒏𝒆 𝒇𝒊𝒏 𝒅𝒂𝒍 𝒎𝒊𝒐 𝒊𝒏𝒔𝒆𝒅𝒊𝒂𝒎𝒆𝒏𝒕𝒐 – ha concluso l’assessore regionale Liris.

COMUNICATO STAMPA