COVID, TRASACCO: QUATTRO I CASI POSITIVI IN PAESE

TRASACCO – Sono quattro i casi positivi al Covid-19 accertati sul territorio comunale, ma non sono legati tra loro. Altre tre persone contagiate sono residenti a Trasacco ma, allo stato attuale, due di loro si trovano in Paesi esteri mentre una terza risiede a L’Aquila per motivi di studio.

Delle persone presenti in paese, invece, tre sono tutte sotto i 30 anni di età e due di esse presentano lievi sintomi. La terza, totalmente asintomatica, risponde allo studente che frequenta le scuole medie locali e che ha contratto il virus in ambiente sportivo ad Avezzano. Dopo aver appreso, infatti, che il suo istruttore era risultato positivo, i genitori gli hanno fatto eseguire il test del tampone che ha avuto, a sua volta, esito positivo.

Riguardo quest’ultimo caso il sindaco Cesidio Lobene ha immediatamente ordinato di chiudere in via precauzionale, nella giornata dello scorso venerdì 16 ottobre, sia le scuole medie di via Cifilanico sia la scuola di primo grado “Don Bosco”, poiché la sorellina del ragazzo frequenta le elementari. I due plessi scolastici verranno sanificati e riaperti già lunedì mattina, mentre rimarranno in quarantena due classi delle medie.

In merito alla situazione delle scuole Lobene si è detto tranquillo grazie all’attuazione dei protocolli sanitari messi in campo, sia dall’Amministrazione che dal Dirigente scolastico, inoltre la situazione è costantemente monitorata.

Il quarto caso, infine, è riconducibile ad un’operatrice sanitaria del posto, di circa cinquanta anni, che lavora presso la clinica riabilitativa “Nova Salus”. Inoltre, anche una seconda persona che vi lavora, ma che non è né residente né domiciliata a Trasacco, sembrerebbe essere contagiata. Tuttavia si stanno attendendo gli esiti dei tamponi, effettuati  a tutti gli ospiti presenti nella struttura e al personale, per capire se il contagio possa essere avvenuto all’interno o all’esterno della clinica. Al momento sono in atto tutte le verifiche, così come da protocollo sanitario, e la clinica è stata chiusa alle visite dei parenti.

Per quanto riguarda la squadra ASD Plus Ultra Calcio”, infine, dopo una gara sportiva contro il Pizzoli, dove sono successivamente risultati cinque casi positivi, i giocatori sono stati posti in isolamento e sottoposti al test: dei ventiquattro tamponi effettuati tutti sono risultati negativi, ad eccezione di un ragazzo che frequenta l’ambiente sportivo ma che non è di Trasacco.