SCOPERTA E DENUNCIATA DALLA POLSTRADA DI AVEZZANO PERICOLOSA GANG DI TRUFFATORI

AVEZZANO – Stavano tranquillamente percorrendo la statale Avezzano-Sora sicuri di portare a termine l’ennesimo raggiro, gang di trufftatori, invece, scoperta e denunciata dagli agenti della Polstrada di Avezzano.

Ad essere denunciati per il reato di truffa in concorso tre cittadini italiani: P.L., 40 anni, M.E.S. 55 anni, entrambi nati a Catanzaro, C.P., nato a Napoli, 67 anni, e una cittadina trentenne ucraina P.K. le iniziali delle sue generalità.

La pattuglia, impegnata in un posto di controllo sulla SS 690, nel comune di Civita D’Antino, ha identificato un veicolo corrispondente alle descrizioni di un mezzo da ricercare diramate poco prima dalla Sala Compartimentale. Gli Agenti della Polizia di Stato hanno quindi proceduto a fermare il furgone Fiat Ducato e una Renault Megane che lo seguiva.

Durante il controllo, gli operatori hanno trovano nel furgone circa 2000 litri di gasolio, carburante appena acquistato con assegno risultato appartenere a un conto corrente postale non esigibile, ai danni di una nota ditta di San Benedetto dei Marsi. La pattuglia, con l’ausilio di altro personale intervenuto, ha di seguito accompagnato, presso la Sottosezione della Polizia Stradale di Avezzano, i due veicoli con gli occupanti.

Dalle perquisizioni effettuate sia sui mezzi che agli occupanti, sono stati rinvenuti diversi carnet di assegni in bianco di vari istituti bancari e postali, verosimilmente utilizzati anche in precedenza per compiere truffe, oltre a telefonini, computer, pennette USB, libri contabili utilizzati per annotare i profitti ottenuti. Tutto il materiale è stato oggetto di sequestro da parte dei poliziotti. Del fatto è stato subito informato il magistrato di turno nella Procura  di Avezzano, che ha disposto alcune perquisizioni domiciliari, eseguite con l’ausilio di Reparti della Polizia Stradale di Catanzaro, Roma e Frosinone.