CASTEL DI SANGRO. NIGERIANI RICHIEDENTI ASILO DENUNCIATI PER SPACCIO E SPENDITA DI BANCONOTE FALSE

CASTEL DI SANGRO – Nigeriani richiedenti asilo denunciati dai Carabinieri di Castel di Sangro per detenzione e spaccio di droga e spendita di banconote false.

Questa mattina, infatti, i Carabinieri della Compagnia di Castel di Sangro, unitamente a quelli del nucleo cinofili di Chieti, nel corso di un servizio di controllo del territorio, disposto dal superiore Comando Provinciale Carabinieri di L’Aquila, hano effettuato delle verifiche all’interno delle strutture che ospitano cittadini stranieri richiedenti asilo, site nell’alto Sangro.

Nel corso dei controlli, quindi, è stato rinvenuto all’interno di una camera, occupata da due cittadini di nazionalità nigeriana, della sostanza stupefacente del tipo marijuana, già suddivisa in dosi e pronta per essere venduta, e n. 38 banconote da 20 euro, risultate false. I due migranti, su disposizione della Procura della Repubblica del Tribunale di Sulmona, venivano deferiti in stato di libertà per i reati di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti e per spendita ed introduzione nello Stato di banconote false.

Ulteriori  controlli sono stati estesi anche in luoghi di intrattenimento al pubblico e nei casolari isolati, e verranno eseguiti anche nei prossimi giorni.