SABATO A CAMPOTOSTO GIORNATA DI AGGIORNAMENTO E SOLIDARIETÁ PER I MEDICI DI BASE DI L’AQUILA, AVEZZANO E AMATRICE

CAMPOTOSTO Il paese tra il lagoe ed il Monte di Mezzo

CAMPOTOSTO – Un ruolo più incisivo dei medici di famiglia per contrastare la bronchite cronica, creare un filtro tra territorio e ospedale, seguire nel tempo i pazienti e ridurre il numero di prenotazioni per visite ed esami in ospedale solo ai casi realmente necessari, senza ingolfare impropriamente la liste di attesa. È l’obiettivo dell’aggiornamento professionale che si terrà a Campotosto, L’Aquila, sabato prossimo 26 maggio alle ore 9.30, a beneficio di 30 medici di base di L’Aquila, Avezzano e Amatrice, impartito dal servizio di prevenzione della Asl.

Un’iniziativa che coniuga l’aspetto formativo con la necessità di restituire slancio e linfa vitale alla comunità di Campotosto, duramente colpita dagli eventi sismici. L’intento, inoltre, è riaffermare la solidarietà tra popolazioni terremotate con l’area contigua del Lazio, soprattutto con il Comune di Amatrice. Cure più efficaci, salvaguardia della salute degli anziani, maggiore sinergia tra periferie e centri operativi saranno gli ulteriori temi di una giornata che vedrà l’arrivo a Campotosto di una comitiva di 60 corridori, provenienti da Ciampino, che fanno parte di un’associazione amatoriale. Una “tappa” all’insegna della solidarietà poiché l’associazione porterà in dono alla comunità locale un elettrocardiografo.

A chiusura dell’intera manifestazione, a cui interverrà anche il Manager della Asl, Rinaldo Tordera, vi sarà una conviviale all’interno della struttura antisismica situata in via Roma, donata qualche mese fa dagli alpini al Comune di Campotosto. Tra i cuochi vi saranno operatori del 118, affiancati da esperte massaie del posto, depositarie di antica saggezza culinaria. «La Asl vuole essere il più vicina possibile alle popolazioni terremotate – ha spiegato il Dg Asl Tordera – , con iniziative che possano riattivare un circuito virtuoso e dare servizi sanitari migliori attraverso la mobilitazione di operatori e mezzi».

Il filo conduttore della giornata di sabato sarà la necessità di sviluppare una strategia più incisiva su alcune patologie, in particolare la bronchite cronica, malattia in forte aumento in Italia a causa del costante invecchiamento della popolazione. Per l’occasione, oltre alla parte teorica del corso di aggiornamento a beneficio dei medici di base, vi sarà una dimostrazione pratica nell’uso dello spirometro che serve per verificare lo stato di salute dei polmoni. L’obiettivo è fare in modo che i medici di famiglia, praticando la spirometria nei loro ambulatori, evitino al paziente di rivolgersi in ospedale per fare l’esame, allungando le attese.  In questo modo, inoltre, i medici di base potranno trattare subito e in modo appropriato i casi meno complessi con le diverse terapie.

Il corso ai medici di medicina generale, previsto per sabato a Campotosto, sarà impartito dal direttore del dipartimento di prevenzione, Domenico Pompei, dal direttore del reparto di pneumologia dell’ospedale di L’Aquila, Alfeo Fiore Donati e dal medico di base di Campotosto Berardino Bruno. Dopo il corso, chiusura della giornata.. con un bel piatto di pasta all’amatriciana.