SINDACATI SODDISFATTI PER LAVORO, ORGANIZZAZIONE E INCENTIVI ALLA SAES GETTERS DI AVEZZANO

AVEZZANO  – La Saes Getters di Avezzano unico faro, si può affermarlo tranquillamente, nel buio della crisi industriale marsicana. Ma anche un esempio di corrette relazioni fra azienda e sindacato. A comunicarlo è proprio la Rsu di stabilimento che ha affrontato i temi più importanti per una qualsiasi azienda che opera industrialmente, ovvero andamento generale, organizzazione del lavoro e incentivi ai lavoratori. Due temi le cui risposte hanno pienamente soddisfatto i sindacati che parlano addirittura di buone notizie dalla Saes Getters di Avezzano. Una dirigenza aziendale, in buona sostanza, che dovrebbe essere pregata di andare in giro per la Marsica a fare corsi di formazione ad altre situazioni.

«Si sono riunite le organizzazioni sindacali Fim-Fiom-Uilm, la Rsu di stabilimento e la Direzione aziendale – si legge in una nota della Rsu  – , per discutere i seguenti punti: andamento aziendale; riorganizzazione tecnica dei due siti, via Diesel e Via Nobel; premi di risultato.

Per quanto riguarda il primo punto dell’agenda, la Direzione ha comunicato l’andamento positivo del fatturato visibile già dal primo trimestre dell’anno, che porterà a chiudere il 2018 con una stima di circa 2 milioni di Euro in più rispetto al budget stabilito.

La Direzione ha altresì informato che, si è resa necessaria una riorganizzazione aziendale che prevede la suddivisione dei due siti di Via Nobel e Via Diesel – si precisa nella nota -nel seguente modo: in via Nobel resteranno le lavorazioni di getters tradizionali; in Via Diesel, nello stabilimento F5, in F4 SMA e getters innovativi.

Questa riorganizzazione volta ad agevolare la gestione dei due siti produttivi non avrà nessun impatto a livello occupazionale. Per quanto riguarda i premi di risultato, il buon andamento di quest’ultimo anno ha fatto si che le richieste delle organizzazioni sindacali e della Direzione nei confronti della casa madre venissero accolte, pertanto oltre ad un Bonus che verrà erogato a Dicembre 2018, verrà ripristinato un premio di risultato, da siglare tramite accordo con la direzione – conclude la Rsu di stabilimento – , per gli anni 2019-20-21, lo stesso sarà oggetto di discussione nelle prossime settimane».

Un risultato eccezionale, non solo perché raro di questi tempi, ma soprattutto perché sta a dimostrare che il colloquio costante fra imprenditori e sindacato può solo portare a buoni frutti. Il tutto, ovviamente, a patto che ognuna delle parti resti nel suo ambito e rispetti l’interlocutore. Così come accade da anni ormai alla Saes Getters di Avezzano.