SETTIMANA MARSICANA. LA PRO LOCO: «IL CONTRIBUTO REALE DAL COMUNE È LA METÀ»

AVEZZANO – La pro Loco di Avezzano ci ha inviato una lettera, che volentieri pubblichiamo integralmente, nella quale si spiega ai nostri lettori come non solo il contributo per le iniziative della Settimana Marsicana sia praticamente pari al compenso per Moro, ma come , in realtà, per oltre la metà copra le spese che fino allo scorso anno erano totalmente a carico del Comune e che ora, invece, ricadono anche sull’organizzazione. Una specificazione che chiarisce ancor meglio la situazione delle iniziative estive ad Avezzano. Questa la nota della Pro Loco: «Egregio Direttore, in riferimento all’articolo da Lei pubblicato dal titolo “Costa tanto dura poco. E’ la nuova estate avezzanese” dove è ben chiaro il riconoscimento che viene dato all’organizzazione della Settimana Marsicana. In questa edizione oltre 110 eventi  coinvolgeranno il pubblico: dallo sport  allo spettacolo, dai convegni allo street food.  Un impianto d’azione con tante novità che mira ad accontentare tutti,  grandi e piccini, come sempre prerogativa della Pro Loco di Avezzano.

Si desidera precisare che all’importo erogato dall’Amministrazione Comunale della Città di Avezzano alla Pro Loco,  di 27.000,00= euro come da Lei  riportato,  devono essere decurtati  €  8.174,00 per il service audio/luci e oltre 4.000,00= euro per  il piano sicurezza al fine di  ottemperare la  Determina Gabrielli.  I servizi su menzionati  lo scorso anno erano a totale  carico della Amministrazione e quindi non della Pro Loco.  Un rapido elementare calcolo porta alla conclusione che dalla cifra iniziale di € 27.000,00= bisogna sottrarne 12.174,00=,  pertanto il contributo per la programmazione della Settimana Marsicana parte da  € 14.826,00 ben  inferiore a quella elargita lo scorso anno di euro 20.000,00=.

Notevoli  poi le spese  obbligatorie  da sostenere per una efficiente presentazione al pubblico come:  illuminazione € 2.300,00=, vigilanza e pulizia del Parco 2.000,00= e bagni chimici 800,00=.

Ciò per evidenziare ai Suoi lettori che  l’impegno profuso, dai  membri della Pro loco, non è finalizzato ad alcuna speculazione economica.  Tutt’altro.  Ciò per una giusta informazione».