IL PREMIO PANATHLON DI AVEZZANO CONFERITO AL NEO PRESIDENTE DELLA FIGC GABRIELE GRAVINA

AVEZZANO – Il Premio Panathlon Avezzano 2018 è stato assegnato a Gabriele Gravina neo presidente della FGCI, la più importante federazione sportiva nazionale. Il Direttivo del club sotto la presidenza di Emi Di Stefano ha individuato nell’imprenditore abruzzese il personaggio che più si è distinto in campo nazionale nell’anno in corso, in uno dei settori dello sport più seguito al mondo, il calcio.  In questo momento il presidente Gravina è sicuramente l’immagine più rappresentativa della nostra regione in campo nazionale e internazionale.

Il Panathlon Club Avezzano consegnerà il prestigioso riconoscimento nel corso di una cerimonia, che si terrà mercoledì 29 novembre ad Avezzano. Il premio, giunto alla sua trentesima edizione, consiste nella riproduzione  in bronzo della celebre “Venere di Alba Fucens” e viene conferito a «quella persona nata in Abruzzo o, comunque, residente da tempo nella nostra regione, che abbia ottenuto concretamente risultati e/o riconoscimenti, nel campo dello sport, a livello nazionale o internazionale, nel corso dell’anno . Abbiamo scelto Gabriele Gravina – afferma Emi Di Stefano presidente del Club, perché oltre alla prestigiosa presenza in campo nazionale nella FGCI, è stato il fautore del miracolo “Castel Di Sangro in B” e successivamente si è distinto come dirigente della federazione come rappresentante della Lega Pro, dimostrando  grande competenza, passione e lungimiranza».

Gabriele Gravina per anni è stato accompagnatore della nazionale italiana Under 21 ottenendo eccezionali risultati tecnici. Grazie alla sua attività  ha sempre messo l’Abruzzo al primo posto in ambito federale, ospitando in varie città gli incontri delle nostre rappresentative nazionali e facendo di Castel Di Sangro un centro di preparazione di eccellenza. La cittadella dello Sport di questo ridente paese punto di riferimento di società e comitati. Gabriele Gravina da poco alla guida della FGCI ha raccolto il testimone dopo anni difficili e dopo un periodo di commissariamento. La sua personalità è stata capace di aggregare quasi l’intero elettorato del mondo del calcio, quasi 98% dei voti sono stati a lui attribuiti.

Il Presidente Gravina adesso è chiamato a rilanciare la Federazione e con essa il nostro calcio a livello mondiale. Avezzano e la Marsica sono orgogliosi di averlo come corregionale e di potergli assegnare il prestigioso riconoscimento. Nell’albo d’oro recente della manifestazione il premio è stato assegnato a: Mario Pescante, Domenico Morfeo, Paolo Nicolai, Sara Simeoni (atleta azzurra del secolo), Debora Sbei.