AVEZZANO – In settimana alcuni commercianti di Avezzano, pochi, hanno chiesto ed avuto, a stretto giro, un incontro urgente con il Primo cittadino per chiedere allo stesso di mantenere il mercato nella location attuale, avanzando a motivazione che la città deve crescere in modo armonico e non deve essere solo il centro a dover accogliere gli stand degli ambulanti.

Oggi si è tenuto, come da decenni a questa parte, lo storico mercato del Sabato di Avezzano, che non è più quello che era stato fino a qualche mese fa e che sembra ormai un’isola deserta o per meglio dire una sorta di “Isola dei famosi” dove la parte dei famosi, loro malgrado, la fanno gli ambulanti e dove manca solo Alessia Marcuzzi a dirigere il traffico.

Quel traffico che, al di la dell’ironia, non c’è.

Crescere in modo armonico sarebbe eccellente ma, decrescere in modo disarmonico è oggettivamente deprimente per gli ambulanti e per la città stessa.

Di seguito pubblichiamo alcune foto che gli ambulanti, come ormai accade tutte le settimane, ci inviano e che dimostrano quanto la richiesta dei commercianti ricevuti con urgenza dal Sindaco, dovrebbe essere oggettivamente disattesa.

Come si nota dalle foto continua ad essere pressoché nullo l’afflusso di gente tra i banchi ma, nonostante ciò, gli ambulanti, tra mille difficoltà, continuano ad aprire e chiudere i banchi per vedere, nella maggior parte dei casi, chiudere la cassa con pochi euro.

Allora ci si chiede a cosa serve un muro contro muro da parte dell’Amministrazione che si ostina a far stazionare nella zona della Campana della Pace gli ambulanti che in coro, settimanalmente, gridano il loro disappunto?

Ci auguriamo che, dopo il Consiglio Comunale del 29 aprile ci sia davvero un incontro collaborativo tra le parti e che entro il 31 maggio si riesca a trovare una zona del centro dove permettere agli ambulanti, dopo mesi di vacche magre, di poter tornare a lavorare come quando ad Avezzano c’era il mercato. In centro.

“En Attendant…”