AVEZZANO. LA PRESIDENTE COSIMATI CI NEGA IL PERMESSO DI RIPRENDERE IL CONSIGLIO. I CITTADINI DEBBONO VEDERE

MUNICIPIO AVEZZANO

AVEZZANO – Il Consiglio comunale non è cosa da mostrare apertamente ai cittadini. La Presidente Cosimati, infatti, ci ha negato il permesso di riprendere lo svolgimento del Consiglio comunale in programma domani alle 10.

Oltre una settimana fa, infatti, avevamo avanzato regolare richiesta a Sindaco e Presidente del Consiglio comunale di Avezzano, di poter essere autorizzati a riprendere integralmente i Consigli comunali a partire da quello di domani 8 giugno 2019.

Iride Cosimati

Abbiamo atteso e, oggi pomeriggio, ci è arrivata una lettera, via Pec, dagli uffici di Piazza della Repubblica dove ci si negava la ripresa diretta del Consiglio poiché si prevedeva un grosso afflusso di gente e si doveva provvedere ad un adeguato servizio di sicurezza.

Insomma, niente riprese per un motivo che onestamente resta incomprensibile a meno che, domani, e speriamo di no, non ci si troverà di fronte a due reggimenti di Marò coadiuvati da un plotone di Marines Americani in assetto da sbarco, tutto intorno al perimetro a rischio, ovvero dentro il Palazzo di Città e per un raggio di almeno 500 metri. Speriamo di non trovare mezzi blindati, artiglieria pesante ed elicotteri Apache che svolazzano sul Municipio.

Gabriele De Angelis

Tutto questo perché ci si augura che meno gente possibile possa vedere questo Consiglio, che meno gente possibile possa ascoltare, prendere visione diretta di ciò che accade nel Palazzo. Nulla di disonesto, per carità, o di illecito, ma, magari, qualcosa, da parte di qualcuno, che potrebbe andare in contrasto con la coerenza, personale e politica, e con il sempre troppo citato, e quasi sempre a sproposito, “Bene della Città”.

E allora esiste una sola risposta che i cittadini possono dare a una Presidente che nega l’autorizzazione all’informazione di fare il proprio dovere: andare in massa al Consiglio comunale, al costo di stare davanti al Palazzo, sotto il sole, pretendere di vedere e sentire che vengono prese certe decisioni, come non annullare le multe del T-Red, mandare avanti questa Amministrazione, spiegare perché non si è portato in Consiglio il tema del Mercato che doveva essere stato già riportato in centro, e ascoltarne le motivazioni e rendersi conto che il “Bene della Città” è una formula, una frase fatta, un mantra scaramantico di chi vuole andare avanti solo per andare avanti.

L’appuntamento, allora, cari avezzanesi e marsicani, è di quelli da non perdere, dove ci si deve stare ed è per domani, alle 10, dentro, fuori e intorno al Palazzo Municipale di Avezzano. Indipendentemente dallo schieramento delle forze di mare, di terra e di aria a difesa della Casa dei Cittadini dai… cittadini.