TAGLIACOZZO E LA MARSICA IN LUTTO PER LA MORTE DEL CARABINIERE EMANUELE ANZINI

Emanuele Anzini

TAGLIACOZZO – Marsica e Valle Peligna in lutto per la morte di Emanuele Anzini, il carabiniere investito e ucciso in provincia di Bergamo. L’appuntato Emanuele Anzini, 41 anni, era originario di Poggio Filippo di Tagliacozzo e il padre Eugenio, mancato prematuramente nel 1991, si era trasferito a Sulmona con la moglie Eleonora Pendenza, anch’ella di Poggio Filippo.

Vincenzo Giovagnorio

Il Sindaco di Tagliacozzo Vincenzo Giovagnorio ha voluto partecipare le condoglianze della Città ai parenti del giovane Carabiniere: «A nome della Città di Tagliacozzo, dell’Amministrazione comunale e mio personale esprimo i sentimenti di profondo cordoglio e di affettuosa vicinanza ai familiari dell’appuntato dei Carabinieri Emanuele Anzini che, nell’adempimento del proprio dovere, è stato purtroppo ucciso da un pirata della strada nei pressi di Bergamo. Sono rimasto molto colpito dalla notizia data dagli organi di informazione, e ancor più sono stato colto da emozione quando ho appreso delle origini tagliacozzane di Emanuele e del fatto che avesse prestato servizio per due anni nella nostra Compagnia dei Carabinieri. Ho parlato telefonicamente con lo zio Costanzo, che risiede a Poggio Filippo, e mi ha raccontato la storia del fratello Eugenio (padre di Emanuele), trasferitosi a Sulmona e morto anch’egli giovane all’età di 51 anni. Domani avrebbero dovuto festeggiare il 42º compleanno di Emanuele e invece sarà il giorno del suo funerale. Ho chiesto di salutare a nome di di tutta la comunità di Tagliacozzo la compagna dell’Appuntato e la figliola di 19 anni».

Domani, martedì 18 giugno, il Sindaco di Tagliacozzo sarà presente alle Esequie che si celebreranno alle ore 15 nella Cattedrale di San Panfilo a Sulmona.