AVEZZANO. CERIMONIA DELLA CONSEGNA DELLA BANDIERA DELLA ANCR ALL’UNUCI

AVEZZANO – Venerdì 28 giugno 2019,  alle ore 17, nell’ufficio della Sezione Unuci di Avezzano, ha avuto luogo la solenne cerimonia della consegna della Bandiera della destituita Associazione Combattenti e Reduci. Presente la signora Gabriella (figlia del cav. Mario Nemesi, già Presidente dell’Ancr). Erano presenti: il Presidente della Sezione UNUCI Primo Capitano Floriano Maddalena, il Generale Loreto Giandomenico, il Ten. Colonnello Mario Salone, il Tenente Gustavo Iatosti, il Tenente prof. Mario Di Berardino, il Primo Capitano Mario Petricola, il Presidente dell’Associazione Finanzieri Luogotenente Remo Ruscitti, il segretario del Gruppo Alpini di Avezzano Alp. Mauro Bongiovanni, il Capogruppo degli Alpini di San Pelino Alp. Ettore Di Mattia, il Vicepresidente dell’Associazione Arma Aeronautica M.llo Sc. Gianni Andreetti e due rappresentanti dell’Associazione Forestali.

Ha preso la parola il Capitano Maddalena che, dopo aver salutato e ringraziato la signora Nemesi e tutti gli amici presenti, ha illustrato la figura del cav. Mario Nemesi, prossimo al compimento del 99° anno di età, narrando il suo vissuto esprimendosi così: «Il cav. Mario Nemesi è un gran signore, fu combattente nella 2^ guerra mondiale, riportando delle invalidità, ineccepibile funzionario delle Fs  Per gli ultimi 20 anni fu presidente dell’Associazione Combattenti e Reduci. Molto amato da tutti… purtroppo l’Associazione Combattenti è stata destituita per il decesso della quasi totalità degli associati…  è un’associazione che ci ha dato dei preziosi insegnamenti che conserviamo gelosamente nei nostri cuori… dopo 74 anni è stata destituita… siamo dispiaciuti, ma, nel contempo ci solleva il fatto che in tutti quegli anni l’Italia non é entrata in guerra…  avrebbe potuto sussistere l’Ancr se avesse accolto quei militari che sono stati impegnati nelle “missioni di pace” che si trovano a combattere per la pace dei popoli, ma con un rischio forse peggiore: il nemico non indossa un’uniforme e quindi é ignoto.  Ringrazio il mio affettuosissimo amico Mario Nemesi perché ha voluto consegnarmi, tramite sua figlia Gabriella, la Bandiera dell’Associazione Combattenti, segno di una reciproca stima».

Il presidente Maddalena ha poi edotto la signora Gabriella sulle funzioni dell’Unuci e delle numerose Associazioni d’Arma di Avezzano e frazioni affermando che: «L’Unuci e le numerose Associazioni d’Arma costituiscono, tutte insieme, un’unica famiglia   …  sì una famiglia in cui il dolore di uno di noi é il dolore di tutti noi e la gioia di uno di noi é la gioia di tutti noi». La cerimonia è terminata con gli Onori alla Bandiera dei Combattenti attraverso le note dell’Inno Nazionale.