+EUROPA RACCOGLIE LE FIRME PER INSERIRE IN COSTITUZIONE TUTELA AMBIENTALE, ECOSOSTENIBILITÀ E PATTO FRA GENERAZIONI

AVEZZANO – Raccolta di firme organizzata da “+Europa”, movimento del quale Maurizio Di Nicola, ex sindaco di Pescina ed ex consigliere regionale è uno dei massimi esponenti in Abruzzo e a livello nazionale, per l’inserimento nella costituzione della tutela dell’ambiente, sviluppo sostenibile ed equità fra generazioni.

La Campagna di raccolta firme, che si tiene in tutta Italia, in sostanza vuole far arrivare in Parlamento la proposta di legge d’iniziativa popolare “Figli Costituenti” che prevede, appunto, di inserire in Costituzione i tre principi prima elencati. A Pescara sarà possibile firmare sabato dalle 17 alle 20 su Corso Umberto I.

Nico Di Florio

«Le generazioni future  – si legge in una breve nota di +Europa – sono costrette a subire gli effetti di scelte politiche irresponsabili e fatte a loro discapito. Noi di +Europa diciamo basta a manovre finanziarie miopi, indebitamento irresponsabile, condoni che scaricano sul futuro inquinamento e nuove tasse, tagli all’istruzione, appalti senza regole. Impediamo a chi ci governa di ipotecare il futuro dei nostri giovani per fare favori a qualcuno nel presente. Vogliamo una Repubblica che sia capace di occuparsi del presente senza compromettere il futuro», dichiara Nico Di Florio, coordinatore del Gruppo +Europa Pescara.

Giacomo Di Persio

La proposta di legge, che ha la finalità di costituzionalizzare il principio di equità intergenerazionale, prevede la modifica degli articoli artt. 2 e 3 della Carta.

«È giunto il momento per noi giovani di riappropriarci del nostro futuro. Occorre essere vigili al fine di impedire ad una classe politica irresponsabile di compromettere il nostro avvenire con scelte economiche ed ambientali che guardano solo all’oggi e che scaricano i loro effetti disastrosi sul domani» così Giacomo di Persio, Responsabile organizzativo del Gruppo +Europa Pescara.