AVEZZANO. INCIVILTÀ ED INCURIA INDISTURBATE PADRONE DELLA CITTÀ

AVEZZANO – Quello nella foto è solo uno dei cestini stracolmi di rifiuti che è possibile trovare nel centro del capoluogo marsicano.

Molte volte abbiamo parlato di degrado, sporcizia e quant’altro dove la passata Amministrazione non era presente e i cittadini non risultavano essere d’aiuto alla stessa nel rendere la città più bella e pulita.

In questi giorni quella città giardino che tanti, forse troppi, hanno solamente pubblicizzato senza poi mettere in opera le iniziative necessarie a renderla tale, sta prendendo sempre più le sembianze di una città spazzatura.

Quelle telecamere tanto care all’ex Amministrazione, forse sarebbe stato il caso di posizionarle su punti cardine della città e non accentrarle in un’unica zona quale quella di Villa Torlonia che ad oggi sembra non aver sortito alcun miglioramento, almeno ad occhio nudo, dai lavori ai quali è stata sottoposta per mesi.

La città bella passa prima di tutto dai suoi cittadini e nel caso specifico sembra che gli stessi non siano stati d’aiuto a renderla tale. L’appello è quello di cercare di far vivere e vivere noi stessi, non in una città bella, poiché la bellezza risulta essere soggettiva, ma quantomeno in una città sufficientemente pulita, non contribuendo al degrado già esistente e al quale nessuno riesce a porre rimedio.

 

Annunci