CIVITELLA ROVETO: IL CAI PRESENTA NATURA, MONTAGNA E CULTURA

CIVITELLA ROVETO – Secondo appuntamento, sabato 18 gennaio, a Civitella Roveto, presso la sede del CAI, con la rassegna cinematografica itinerante sulla montagna, promossa dal CAI – Sezione Valle Roveto.

Il programma, diviso in due parti, è stato illustrato da Enrico Di Cintio, componente del CAI e motore della
manifestazione, a cui ha fatto seguito il saluto del presidente della sezione del Club Alpino Italiano,
Raffaele Allegritti.

La prima parte della rassegna ha riguardato il Dog Trekking, con l’interessantissima testimonianza di Luigi
Nespeca, fotografo, youtuber e alpinista che ha realizzato, insieme a Alberto Osti Guerrazzi, una guida sui
sentieri dell’appennino centrale, fruibili in compagnia del proprio cane, tutti rigorosamente testati col suo
cane Melody, mascotte del convegno e protagonista della copertina del libro. Ben 44 sentieri, per la maggior parte dislocati sui monti Simbruini, raccontati attraverso le fotografie e i filmati di Luigi Nespeca che gestisce anche un canale dedicato su YouTube.

La seconda parte del convegno ha visto l’intervento di Fabrizio Pietrosanti, alpinista, istruttore e direttore
della scuola di alpinismo di Tagliacozzo, Rosa dei Venti. Il suo intenso e appassionato intervento, è stato
preceduto dalla proiezione di un cortometraggio sull’Abruzzo, realizzato da Ermanno Olmi nella prima
metà degli anni novanta, Mille Anni, il titolo del documentario.

Dopo la proiezione del film Fabrizio Pietrosanti ha posto particolare attenzione al sentimento che lega
l’uomo alla propria terra e alla montagna in particolare, sottolineando il grande potenziale del nostro
territorio, ancora poco valorizzato sul piano della sostenibilità di un turismo consapevole, rispettoso dei
luoghi e della natura, che offre scenari incredibili da preservare per le future generazioni.