RIPARTE LA MOVIDA AD AVEZZANO CON ASSEMBRAMENTI E RISSE

AVEZZANO – Anche ad Avezzano riparte la movida ed è subito polemica. Giusto che le attività, bar, pub e ristoranti riaprano i battenti per far trascorrere serate piacevoli ai cittadini che tanto hanno patito durate il lockdown, ma tutte le raccomandazioni date, dalle autorità e dai sanitari, sono state puntualmente disattese.
È bello vedere famiglie con i bambini che passeggiano ed é bello vedere che la città si risveglia, purtroppo non tutto è andato bene.
Già da venerdì sera, all’esterno di alcuni locali, si sono iniziati a vedere ragazzi assembrati a consumare bevande senza mascherine e senza distanziamento sociale alcuno, che ricordiamo essere un obbligo.
Sabato notte e… la musica non cambia! Sembra essere un sabato notte qualunque, come quelli di qualche mese fa, sembra. Infatti abbiamo assistito a veri e propri assembramenti fuori dai locali del centro.
Urla e schiamazzi fino a tarda notte.
Per finire, e non in bellezza però, i cittadini del solito quadrilatero via Bagnoli, via Garibaldi, via Vittorio Veneto, via Emilia segnalano, chiedendo l’ennesimo intervento delle forze di polizia, che verso l’1:30 si è scatenata anche la solita rissa che ha visto come protagonisti alcuni giovani.
Stanchi di tutto ciò, i residenti delle strade sopra citate hanno chiesto alla nostra redazione di poter dar loro voce attraverso l’ennesimo appello.
Molti Sindaci già parlano di imporre chiusure notturne anticipate, oppure, vietare il consumo all’esterno dai locali. Chissà ad Avezzano che provvedimenti verranno adottati.
Tutti vogliono tornare alla normalità, ma non a questo tipo di normalità, tutti vogliono ripartire, ma in sicurezza. Noi vogliamo essere fiduciosi e ci piace ancora pensare che alla fine…… andrà tutto bene!

Annunci