LUCO DEI MARSI, CON LA FASE 2 RIPARTONO I CANTIERI DELLE OPERE PUBBLICHE

LUCO DEI MARSI – Con la “Fase 2” e la ripartenza di tutte le attività nel nostro Paese, molti Comuni hanno ripreso i lavori pubblici, tra questi anche Luco dei Marsi.

Sono ripartiti a ritmo spedito tutti quei cantieri che riguardano il rinnovamento delle infrastrutture essenziali del centro marsicano. Un ricco programma, quello dedicato ai lavori pubblici, già avviato con la realizzazione di diverse opere e che, nei prossimi mesi, andrà a completare una visione più ampia volta al restyling del Paese.

Ricordiamo, ad esempio, la recente inaugurazione dell’impianto antincendio nella scuola secondaria di primo grado “I. Silone” per il progetto “A scuola in sicurezza”, portato a termine nei tempi prestabiliti nonostante le difficoltà dovute all’emergenza Coronavirus.

Tra la manutenzione ordinaria è stata posta subito in essere, invece, l’opera di rifacimento dei marciapiedi su via Duca degli Abruzzi, divenuti pericolosi per i passanti là dove le radici degli alberi hanno sollevato la pavimentazione. I lavori, a cura degli addetti dell’ufficio tecnico, coordinati dal capo operaio Nicola Di Felice, prevedono la bonifica da ceppi e radici, il rifacimento della pavimentazione in cemento con l’apposizione di reti elettrosaldate, il rifacimento dei cigli, la risistemazione del porfido e le stuccature finali. Sempre nell’ambito della messa a norma delle strade di Luco dei Marsi, sono iniziati anche i lavori di rifacimento di via Conte Berardo, nella zona storica del paese. Le attività interesseranno l’area che va da piazza delle Campane fino all’incrocio con via Santa Maria e un tratto di via Roma.

Idealmente inaugurato, poi, il ponticello di Strada 39 che, per gran parte sprofondato e rimasto per lungo tempo transennato,  dopo oltre dieci anni è stato ricostruito ed è oggi percorribile in sicurezza.

“Sta venendo un bel lavoro – ha commentato il sindaco Marivera De Rosae ringrazio l’Ufficio tecnico comunale che sta lavorando senza sosta e con grande professionalità”.

Ma un’altra importante operazione riguarda l’imponente ripulitura e ripristino dell’alveo di Rio Carniello. Il corso d’acqua nasce come torrente Rosa ed attraversa tutta la Vallelonga per sfociare nel Fucino. Nel suo percorso trascina a valle, nel comprensorio luchese e nell’area delle “Porticine” in particolare, detriti e materiali di ogni tipo causando, in caso di piogge intense, allagamenti e danni a strade, terreni e strutture varie. Per cui dopo anni di disagi sempre più evidenti, in sinergia con il Consorzio di Bonifica e Segen Spa, il Comune sta procedendo alla bonifica del tratto di via Cardillo e all’imponente lavoro di ripulitura e dragaggio per l’ampliamento del letto del Rio Carniello.

Annunci