COMUNE DI AVEZZANO. POETRY SLAM IN SALA CONSILIARE

di Alessandra Prospero

AVEZZANO – Lunedì 2 dicembre alle 16:00, presso la Sala Consiliare del Comune di Avezzano, si è tenuta la seconda masterclass marsicana di Poetry slam presentata questa volta da AUSER e UNITER a pochi giorni di distanza dalla masterclass teatrale presentata il 22 novembre sempre ad Avezzano con l’Associazione teatrale Teatranti tra Tanti.

L’iniziativa è stata inserita nella accurata calendarizzazione che gli organizzatori propongono ogni mese nell’ambito di un nutrito palinsesto culturale.

Ruggeri, già nel marzo del 2015, aveva tenuto sempre con AUSER e UNITER un incontro originale dal titolo “Esperimenti: Poetry Slam + Poesia Visiva e Video poetry” a testimonianza dell’interesse consolidato del poeta in tutti gli ambiti della poesia contemporanea.

“L’iniziativa è stata richiesta da AUSER e UNITER con l’intenzione di proporre questo gioco divertente che utilizza la poesia come simpatico e avvolgente trucco “comunitario” illustra Ruggeri, che commenta anche la copiosa partecipazione all’evento.

“Sono davvero felice della riuscita dell’evento a riprova del fatto che la poesia, ma in modo particolare il poetry slam, non ha proprio età e quando si gioca, di fondo, torniamo tutti bambini”.

La poesia abbatte dunque le barriere, anche quelle anagrafiche secondo il poeta, e la sala gremita della Sala Consiliare ne è la palese dimostrazione.

 “Per la migliore riuscita ho pensato a un modulo formativo ad hoc, volto a far divertire le persone senza tralasciare gli elementi teorici e storici di ciò di cui si nutre il poetry slam”.

 Il contributo di Dimitri Ruggeri al poetry slam italiano

Pioniere nell’introduzione, organizzazione e conduzione del poetry slam come Master of Cerimony (MC) in Abruzzo (2010) e in Molise (2016), slammer quattro volte finalista  (2014/2015- Macro regione Abruzzo, Marche, Molise e Umbria; 2015-2016-2016/2017-2017/2018 Macro regione Abruzzo-Molise) del Campionato nazionale organizzato dalla Lega Italiana Poetry Slam, ospite dei maggiori tornei in Italia (Roma, Torino, Milano, La Spezia). Dal 2013  ha sviluppato il Collettivo Poetry Slam Abruzzo che è stato il modello da cui poi sono nati la maggior parte dei collettivi in Italia sul poetry slam tanto da far fiorire una vera e propria mappa geografica degli stessi che hanno portato avanti territorialmente il format; lo studio, che ha condotto sul tema, dal titolo La nuova rete: i collettivi glocal della “poesia comunitaria”, iniziato al termine del 2016,  è stato pubblicato nel mese di Settembre 2017 sul poetry blog SlamContempoetry e nel 2018 da AgenziaX a cura di Lello Voce e Marco PhilopatSempre nel 2016, a seguito dell’interessamento della redazione di One Talent Tv sui poetry slam organizzati e condotti da Ruggeri vengono prodotti dalla TV le singole performance di uno dei suoi poetry slam e pubblicate prima sulla piattaforma web della TV e poi sul digitale terrestre (Canale 66). Questa partnership è sicuramente storica per la poesia in generale in TV e il poetry slam in Italia.

Con il suo coordinamento il Collettivo Poetry Slam Abruzzo è stato il primo scenario slammistico universitario, terzo studentesco e quinto assoluto del Campionato della Lega Italiana Poetry Slam 2016-2017. Ad oggi il Collettivo ha coinvolto più di centocinquanta tra poeti e slammer provenienti non solo dall’Abruzzo ma da quasi tutte le regioni italiane.

Nel  2016 compare una articolo sulla rivista ungherese di Italianistica Debreceni Egyetem Olasz Tanzék  dal titolo Poetry Slam ovvero la rinascita (contemporanea) della poesia? curato dalla ricercatrice universitaria Rosangela Libertini (Catholic University in Ruzomberok – Institute of Italian Language and Culture) che annovera  Dimitri Ruggeri, come esponente di rilievo dell’Italia Centro Meridionale del fenomeno poetico di massa.

Nel 2016 è presente con alcuni contributi nella prima Guida liquida al poetry slam curata da Dome Bulfaro e edita da Agenzia X.

Nel 2017 è tra i giurati, tra i quali ci sono Gabriele Frasca e Rosaria Lo Russo, del primo web slam italiano nell’ambito Poverarte, il Festival di tutte le Arti e compare nel promo Poetry Slam? del futuro documentario di Davide Fasolo sul format.

Nel 2018 cura e produce la prima compilation in Italia sui Collettivi di poesia dal titolo “Voci collettive della poesia italiana”.

Altre curiosità e primati in Italia raggiunti da Dimitri Ruggeri sul format del poetry slam:

 

Annunci